Ottimizzato per IExplorer - Compatibile per Firefox - Chrome - Safari - SO Android 

Informazione Medico Scientifica (FAQ)
AIFA. Domande e risposte mercoledì 16 novembre 2016 12.28
 

Di cosa si occupa l’Ufficio Informazione Medico Scientifica (UIMS) ?

L’UIMS ha il compito di vigilare sull’informazione medico scientifica che è indirizzata dalle aziende farmaceutiche agli operatori sanitari (medici o farmacisti) relativamente ai propri prodotti medicinali.

Che cosa si intende per informazione medico scientifica ?

Le norme sui medicinali comuni a tutta l’Unione Europea consentono alle aziende farmaceutiche la possibilità di pubblicizzare i propri prodotti. In Italia è consuetudine identificare questo tipo di pubblicità, quando è rivolta ai medici o ai farmacisti, come “informazione medico scientifica”.

Chi controlla la pubblicità dei medicinali in Italia ?

La pubblicità dei medicinali può essere indirizzata al pubblico oppure agli operatori sanitari (medici o farmacisti). Nel primo caso un medicinale può essere pubblicizzato (ad esempio per mezzo di uno spot televisivo) solo dopo aver ricevuto una specifica autorizzazione da parte del Ministero della salute. Nel secondo caso, invece, le attività promozionali delle aziende farmaceutiche sono sottoposte alla vigilanza dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Ufficio Informazione Medico Scientifica) ma, per legge, possono essere realizzate senza necessità di una preventiva autorizzazione.

La pubblicità diretta al pubblico può essere realizzata per tutti i tipi di medicinali ?

No. Solo i medicinali di automedicazione — conosciuti anche come OTC, dall’inglese over the counter (“sul bancone del farmacista”, ovvero a portata di mano del cliente) — possono essere pubblicizzati per mezzo di messaggi rivolti al pubblico. La dicitura “medicinale di automedicazione” deve essere riportata sulla confezione di questi farmaci. Per tutti gli altri medicinali questa forma di pubblicità è vietata dalla legge.

Come viene realizzata la pubblicità rivolta agli operatori sanitari, comunemente conosciuta come informazione medico scientifica ?

Tradizionalmente le aziende farmaceutiche promuovono i propri prodotti presso i medici e i farmacisti grazie agli Informatori Scientifici (IS) che sono professionisti laureati in discipline scientifiche (quali, ad esempio, medicina e chirurgia, scienze biologiche o chimica) i quali svolgono la propria attività sulla base di un rapporto di lavoro instaurato con la ditta proprietaria del farmaco pubblicizzato. Il ricorso agli IS è tuttavia solo una delle molteplici modalità di promozione dei medicinali: dalle inserzioni in riviste specializzate alla divulgazione di informazioni attraverso siti internet con accesso riservato agli operatori sanitari o per mezzo della posta elettronica. Negli ultimi anni, naturalmente, il ricorso agli strumenti informatici (Internet, e-mail, etc.) è diventato sempre più frequente rappresentando ormai una parte rilevante delle attività promozionali delle ditte del settore.

Come avviene il controllo sulla pubblicità da parte dell’AIFA (UIMS) ?

Tutta la pubblicità rivolta dalle aziende farmaceutiche agli operatori sanitari deve essere depositata presso l’AIFA e, dopo dieci giorni, può essere divulgata senza necessità di una autorizzazione. L’UIMS provvede a registrare in un apposito archivio elettronico i dati relativi a ciascuno dei mezzi promozionali (MP) depositati verificando, nello stesso tempo, che il farmaco pubblicizzato sia in possesso della regolare autorizzazione all’immissione in commercio rilasciata dall’AIFA. Una quota di MP, individuata con un meccanismo a campione, è quindi sottoposta ad una più approfondita verifica della loro conformità rispetto alle disposizioni di legge vigenti in materia. Infine, un certo numero di accertamenti viene avviato anche a seguito delle segnalazioni di presunte irregolarità inviate all’AIFA da ditte concorrenti, medici, farmacisti, cittadini, etc. Nel corso del 2011 l’UIMS ha registrato 10.458 pratiche relative alla pubblicità diretta agli operatori sanitari; per 741 di esse sono state rilevate irregolarità e, conseguentemente, è stato comunicato alla ditta responsabile un provvedimento sanzionatorio o una richiesta di rettifica
L'ufficio informazione scientifica del farmaco dell’Aifa

 

Visite alla pagina Hit Counter On line adesso
HOME

 

 

| Qualora tu ritenga  di non gradire i nostri link alle notizie del tuo sito, Ti preghiamo di contattarci immediatamente per e-mail al fine di verificare e rimediare tempestivamente. Il sito www.informatori.it declina ogni responsabilità sugli errori e la veridicità dei contenuti del sito linkato.
INFORMAZIONE E SALUTE   -  CF 97073890796 - Codice Ateco 889900
Iscrizione al Registro Provinciale O.V. di Catanzaro al n° 199