Ottimizzato per Chrome - Compatibile per Firefox  -  Safari - IExplorer - SO Android 
Tris, Rita, Ape, Fonchim....Tutti felici e contenti
Mirko Ferrarini lunedì 01 ottobre 2018 09.57


Tris, Rita, Ape, Fonchim....Tutti felici e contenti ..governanti e istituzioni da una parte e i rappresentanti ufficiali dei lavoratori dall'altra.. Sembra quasi un giochetto perfetto (per loro ovviamente) disegnato a tavolino dove vincono tutti tranne i lavoratori che, come sempre, sono quelli a dover pagare il prezzo maggiore.


Da una parte i nostri governanti di turno che tentano di farci credere , talora sfociando nel ridicolo della propria commozione, che i nostri sacrifici ( mai i loro! ) sono indispensabili per la tenuta dei conti pubblici e che è la matrigna Europa che ce lo chiede, non ponendosi mai di fatto l'obiettivo (per loro scomodo) di recuperare in maniera equa le risorse mancanti andando in direzioni diverse da quelle solitamente utilizzate.

Dall'altra il sindacato, rappresentante dei lavoratori, che anziché opporsi in maniera energica all'attuazione di certe riforme che penalizzano i lavoratori stessi, appiattiti idealmente sui governanti di turno, preferiscono giocare una partita diversa, la famosa concertazione, e portare a casa dei pannicelli caldi che poi espongono come trofei nelle proprie bacheche .

Pare, come dicevo, un disegno costruito a tavolino. Ricordate quello che successe per i fondi pensione, dove a causa di una modifica delle regole del gioco con la trasformazione del sistema pensionistico da retributivo a contributivo, i lavoratori per contenere le perdite sul loro futuro vitalizio, furono costretti a trasferire il proprio TFR nei fondi di categoria con sommo gaudio dei gestori stessi tra cui le banche e le assicurazioni...

Ecco la storia si ripete e perfidamente, a pensare male, come diceva qualcuno, spesso ci si azzecca...

La legge Fornero é (come il jobs act) una legge pessima, perché impedisce il ricambio generazionale nel mondo del lavoro ed eleva il numero dei disoccupati, soprattutto tra i più giovani.

Il sindacato, come detto, pare però trovare linfa inaspettata da tutte queste situazioni e anziché tentare di opporsi e/o battersi per modificarle, come sarebbe più giusto fare se assolvesse completamente al proprio ruolo, preferisce adottare delle maggiori redditizie soluzioni tampone con il benestare della controparte, che, come nel caso dell'ape volontaria, incidono sulle tasche già tartassate dei lavoratori, costretti a dover finanziare di persona qualcosa che gli era stato precedentemente sottratto...


Mirko Ferrarini

 

Visite alla pagina Hit Counter On line adesso
HOME

 

 

| Qualora tu ritenga  di non gradire i nostri link alle notizie del tuo sito, Ti preghiamo di contattarci immediatamente per e-mail al fine di verificare e rimediare tempestivamente. Il sito www.informatori.it declina ogni responsabilità sugli errori e la veridicità dei contenuti del sito linkato.
INFORMAZIONE E SALUTE   -  CF 97073890796 - Codice Ateco 889900 Iscrizione al Registro Provinciale O.V. di Catanzaro al n° 199
Policy sui cookie: ci siamo adeguati tecnicamente alle nuove normative del Garante. Ecco la nostra Cookie Policy
Informazioni preliminari:
  Non rilasciamo mai nostri cookie. Gli unici cookie sono rilasciati da terzi e sono quelli degli annunci pubblicitari di Google adsense. Sulla Cookie Policy le istruzioni per disattivarli.