Organo culturale sull'informazione scientifica del farmaco

 
TABELLA DI SINTESI NORMATIVA DELLE FERIE NEL CCNL CHIMICI INDUSTRIA

Art. 14 - Ferie

Situazione di servizio

Giorni

Riduzione annua - R.O.L. (assorbita nell'orario medio di lavoro)(**)

Giorni

Santo Patrono del comune dove risiede l'azienda

Giorni

Ex-Festività non godute(*)

Giorni

TOTALE

ANNUO

Giorni

Anzianità di servizio fino a 10 anni 20 8,5 giorni di ROL (Riduzione Orario Lavoro  1 5  26+8,5
Anzianità oltre i 10 anni di servizio 25 68 ore (8,5 giorni di ROL (Riduzione Orario Lavoro) 1 5 31+8,5

Per i quadri impiegati e intermedi del settore chimico in forza al 31.8.1990, e con oltre 18 anni di servizio

27 68 ore (8,5 giorni di ROL (Riduzione Orario Lavoro) 1 5 33+8,5

(omissis)

Il periodo di riposo annuale ha normalmente carattere continuativo; solamente le festività previste dalle lett. b) e c) dell'art. 11 che cadono in tale periodo (con esclusione delle festività che coincidono con i giorni di sosta derivanti dalla concentrazione dell'orario contrattuale di lavoro in 5 giorni) non sono computabili agli effetti delle ferie mentre è consentito che si faccia luogo ad un corrispondente prolungamento delle ferie stesse od al pagamento dell'indennizzo come specificato al successivo comma 10.

La scelta dell'epoca sarà fatta di comune accordo compatibilmente con le esigenze di servizio.

Il lavoratore può chiedere il godimento delle ferie nell'anno feriale di maturazione.

Qualora ciò non risultasse praticabile, al fine di un effettivo godimento delle ferie, è ammessa la possibilità di fruizione delle stesse
entro 30 mesi dal termine dell'anno di maturazione. La relativa programmazione dovrà essere realizzata entro sei mesi dal termine dell'anno successivo a quello di maturazione.

Non è ammessa la rinuncia o la non concessione delle ferie e, in caso di giustificato impedimento, il non godimento delle ferie deve essere compensato con un'indennità sostitutiva corrispondente alla retribuzione dovuta per le giornate di ferie non godute, da calcolare nella misura della retribuzione globale di fatto in atto al momento della liquidazione.

In caso di risoluzione del rapporto di lavoro, il periodo di ferie non può coincidere con la decorrenza del periodo previsto di preavviso, mentre il lavoratore ha diritto, anche se la risoluzione del rapporto di lavoro avvenga nel corso del primo anno, alla liquidazione dei dodicesimi di ferie corrispondenti alle frazioni di un anno feriale incompiuto, sempreché non abbia già usufruito del relativo periodo di ferie, nel quale caso sarà tenuto a rimborsare il corrispondente indennizzo per le ferie godute in più dei dodicesimi maturati. Le frazioni superiori a 15 giorni saranno computate come mese intero.

Qualora il lavoratore venga richiamato in servizio durante il periodo di ferie l'impresa è tenuta ad usargli, sia per il rientro in sede che per il ritorno alla località ove trascorreva le ferie, il trattamento di trasferta previsto dall'art. 25.

 

(omissis)

Nota di redazione: La riduzione annua di 68 ore corrisponde a 8,5 giorni goduti dagli informatori scientifici come R.O.L. (Riduzione Orario Lavoro) o sono conteggiati dall'azienda direttamente come giorni di ferie. Riduzione annua assorbita nell'orario medio di lavoro significa che l'orario MEDIO ANNUO dell'informatore scientifico con CCNL chimici resta sempre di 8 ore giornaliere medie annuo invece di essere di 7 ore e 45 minuti giornalieri.

 

(*)Art. 13 - Riposi aggiuntivi e riduzione dell’orario di lavoro

A)   I lavoratori hanno diritto di godere annualmente 5 giornate di riposo in sostituzione di quanto previsto dall’Accordo Interconfederale 26/1/1977 Per le 5 ex festività.

(**)Ai lavoratori giornalieri e turnisti non a ciclo continuo sono riconosciute le seguenti riduzioni dell’orario di lavoro in ragione d’anno alle diverse scadenze:

a)lavoratori giornalieri e turnisti 2x5 e 2x6

     40 ore ex Accordo interconfederale 22/1/83

     20 ore ex CCNL 6/12/86

     8 ore ex CCNL 20/7/90;

Commento: il godimento delle ferie degli informatori scientifici con CCNL dei chimici è legato ad un "calendario" di godimento concordato annualmente con la RSU aziendale. L'unica condizione non contrattabile dalla RSU, a nostro parere, è l'obbligo del lavoratore esterno di godimento delle ferie durante i periodi di chiusura aziendale. La maggior parte delle aziende richiede, di norma, che vengano godute 3 settimane di ferie (15 gg.) continuative ad agosto (poiché il consumo dei farmaci in tale periodo cala fisiologicamente), oltre che l'obbligo di un periodo ferie tra Natale e Capodanno ed eventuali ponti con altre festività. L'informatore scientifico, ha un discreto numero di giorni di ferie annui, grazie anche ai ROL, concessi (ed ora considerati, in genere, come ferie) proprio perché non è possibile ridurre a questa categoria l'orario giornaliero di 15 minuti (ottenuti dai lavoratori del chimico in precedenti contrattazioni di settore), in quanto gestisce l'orario, per la particolare attività e l'autonomia riconosciuta al livello B, in modo indipendente, pur con l'obbligo di rispettare un orario medio annuo di 8 ore giornaliere. Le situazioni particolari nelle quali l'azienda cerca di imporre il godimento in determinati periodi di tutte le ferie disponibili all'informatore o, all'opposto, induce gli informatori a non godere di congrui periodi di ferie per poi riportare ferie residue l'anno successivo e quindi farne richiedere la compensazione economica, andrebbero gestiti dai lavoratori tramite la RSU proprio nel momento della formazione concordata del "calendario ferie" o, in caso di mancanza di accordo con la RSU (cosa improbabile), direttamente dai lavoratori. Sta poi al singolo informatore richiedere, secondo le sue esigenze familiari, di godere le ferie il cui periodo di godimento non è stato concordato dall'azienda con la RSU. Vi sono casi in cui per esigenze aziendali (lancio di un nuovo farmaco o stagionalità dell'uso di un certo farmaco) l'azienda chiede di non godere delle ferie agli informatori. Sta alla sensibilità dei Capo Area, in questo caso, valutare la validità delle singole richieste di ferie (in periodo non concordato dalla RSU) degli informatori scientifici e sta all'informatore scientifico di richiedere prima possibile (massimo entro i primi sei mesi dell'anno successivo) il godimento dei giorni di ferie residue. A tale richiesta di  godimento di ferie residue dell'anno precedente, fatta entro questi termini, l'azienda, secondo l'art. 14 del CCNL (sopra riportato) non può sottrarsi. Sta anche all'informatore, tuttavia, di chiedere il godimento delle ferie dell'anno in corso o delle ferie residue dell'anno precedente in un periodo in cui l'azienda non possa appellarsi ad un giustificato impedimento (art. 14) . In genere le ferie residue dell'anno precedente sono riportate nel cedolino stipendio, ma la propria situazione ferie è richiedibile, in ogni momento, con una email o una telefonata all'ufficio del personale.

 ROL DEGLI ISF SONO SPECIFICATI NEL CCNL

Carmela

14 maggio 2012

ULTIMO AGGIORNAMENTO SUI ROL
 ANCORA SUI DIRITTI AI ROL ED ALLE 5 EX FESTIVITA'
05/05/2014

 

Hit Counter

 

HOME

 

 La nostra Politica Editoriale - Tutti i contenuti di Informatori.it sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons, salvo diverse indicazioni. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su Informatori.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Tuttavia sui  testi pubblicati da noi o inviati dai nostri lettori, si accettano e si pubblicano repliche,  smentite o correzioni di eventuali errori nei contenuti. Sulle immagini pubblicate vi preghiamo di avvisarci se ledono diritti di qualunque soggetto, provvederemo alla loro cancellazione. Non sono accettati testi offensivi o diffamatori di alcun soggetto personale o giuridico. Tutti i fatti pubblicati saranno da noi verificati diligentemente per il rispetto dovuto ai soggetti trattati ed ai  nostri lettori..

| Qualora tu ritenga di detenere i diritti circa opere pubblicate in Informatori.it difformemente dalla normativa attuale o di non gradire i nostri link alle notizie del tuo sito, Ti preghiamo di contattarci immediatamente per e-mail al fine di verificare e rimediare tempestivamente..

Sito registrato di Impresa Individuale REA 172995 - PI 02661370797 - Lupinacci Francesco - Servizi Informatici e organizzazione